Google+ Followers

martedì 31 marzo 2015

La cassata al forno " rivisitata " - omaggio per Danila Moretti e il suo primo manuale d'arte e cucina !

Ora si, e' il momento, di pubblicare sul mio blog una delle torte che mi viene meglio: la cassata al forno, tipica della mia terra e di questo periodo, questa volta ho voluto "imbottirla" e modificare l'estetica, solitamente molto semplice, come si vede nella foto sotto 


Lo stampo e' il medesimo, ci sono molto affezionata, e' stato un regalo di una persona a me molto cara, ed anche il mio primo stampo in silicone ! 
La ricetta non è mai cambiata, tranne che per questa Pasqua, dove ho apportato una variante: il ripieno " imbottito " , con savoiardi e amaretti imbevuti nel rum! 

Ma oltre alla bontà di questo dolce tipico siculo, il mio orgoglio più grande e' stato quello di poter vedere la mia creatura pubblicata sul primo manuale d' arte e cucina di una cara amica, romana, verace e sincera, che spero di poter conoscere di presenza quanto prima..

Eh si, proprio un'amica " virtuale " , " facebookiana ", ma più' vera di molti pseudo amici che mi girano intorno... 
Ed e' sempre Danila Moretti, titolare della pagina Facebook " Pasticciando in cucina ", che mi ha creato la base del blog, ( io incapace come non mai ), nonostante i km di distanza, per potermi " buttare ", sperando di trovar morbido.. :) ! 
Mia cara amica...questo post e' per te con tutto il mio affetto ! 

Buona cassata a tutti e a presto ! 
Ah.. Dimenticavo... Ordinate il manualetto online o nelle vostre librerie di fiducia ! E' una vera chicca ! 


Ecco a voi il passo passo fotografico e la ricetta della mia cassata, ma nel manuale di Danila ci sono altre ricette di tante brave e dolcissime tortare, nonché una serie di tutorial strepitosi della mia amica Danila ! 
Penso che starà benissimo nella vostra libreria di cucina ... 
Buona e Santa Pasqua ed allegra e festosa Pasquetta a tutti voi ! 
Ciao ! 











mercoledì 25 marzo 2015

Pasqua e' vicina ...


Pasqua e' vicina, si...
... Ed io vi voglio mostrare le chicche dello scorso anno, perché non so se quest'anno riuscirò a far qualcosa... 
L 'uovo era enorme, fondente, liscio, immacolato, lucido, irresistibile..per non disegnarci su, come la più attraente delle superfici ! 
E allora ecco che mi sono armata di punteruolo, e le mie dita si sono automaticamente mosse verso quelle linee, quei segni che mi accompagnano da sempre, insieme alll'amore per i manga, la mia amata serie Lady Oscar, e la sua adorata Regina...e oggi la sorpresa, come ad un uovo si conviene ! 
Orgogliosa di mostrarvi la mia incisione nata per caso, tra le 10 uova di Pasqua più belle, in cakemania Italia, uno dei portali più in voga del cake design ! 

Beh.. Degna fine... :) 



E poi loro...Piccole, colorate, tenerissime, si, loro erano perfette per... 
Le dimensioni...
Le campanelline sono nate dalle mie mani e dalla mia pasta di zucchero, per essere omaggiate ai cuccioli della prima elementare della classe del mio piccolo Miki, allora non eravamo entrati in intimità con Mr. D1... 
Eccole attaccate ai loro dolci lavoretti scolastici ! 
Ancora uova, stavolta di wafer, ma rivestite della mia pasta di zucchero al cacao, e decorate in tinta come le campanelle, per andare in omaggio a...Beh la fila era davvero lunga...
Le dimensioni...
E i vari colori...
Ancora uova di wafer, decorate e rivestite con la pasta di zucchero al cacao, e fiocchi in pasta di zucchero colorata, tutto sempre Made in Genio, pronte per essere mangiate da un'altra classe, stavolta più numerosa, quella della prima media e dei compagni di Federico, che vedendo le campanelline, esordi' dicendo: " Mamma ! E la mia classe nulla ?? "... Avrei mai potuto deluderlo ? Certo che no ! 
Pronte ! Ognuna nella sua confezione, con il nastrino in tinta, perché per me i particolari e le definizioni sono molto importanti...
Quasi quasi non le avrei date più via.. E agli amici ? Direte voi.. Beh.. Ho pensato anche a loro...
Nidi di paglia colorata per accogliere le campanelle di zucchero, chiuse in una scatola trasparente, per non nascondere il tripudio di colori ! 
E ancora uova, di wafer e pasta al cacao, accompagnate stavolta da uova di pasta reale, anche questa Made in Genio... Perché gli amici, lo sai, lo sai, non finiscono mai... 
Cosa rimane da dire ? Prendete spunto, se vi va, e preparate anche voi dei dolci pensieri pasquali per i vostri cari... I miei ne furono entusiasti ! 
Buona Pasqua dal vostro Genio..e a presto..perché la Pasqua e' vicina...e le sorprese non sono finite ! 
Ciao ! 

sabato 21 marzo 2015

Pranzo di Primavera !

Oggi a pranzo io e Mauro avevamo proprio bisogno di coccolarci... E l'abbiamo fatto ! 
Signore e Signori... La Pasta ! 
( sottotitoli : trenette con neonata , o bianchetto che chiamar si voglia, e zucchinette ) 
( titoli di coda : picca fu... Finiuuuuu ...che tradotto e' uguale a .. Era poca .. Finita.... ) 


Giuro... Una squisitezza...
Uno spicchio d' aglio appena dorato, zucchinette a julienne, olio evo aromatizzato da me , e poi la neonata , circa mezzo kg x 240 di pasta ..lasciata appassire con mezzo bicchiere di bianco Insolia... Poi la pasta scolata al dente , buttata in questa goduria , pepe bianco e prezzemolo fresco... 
Avrei voluto che non finisse mai... 

Questo invece il secondo.. Sempre neonata , ma stavolta polpette, così le chiamiamo noi siculi, fatte con uova, farina, e neonata, versata a cucchiaiate in olio bollente... 
Un pizzico di sale , ma poco poco... 
E du gamberoni arrostiti per compagnia... 


Il dolce... 
Al prossimo post ! 
E buona primavera a tutti voi ! 

mercoledì 18 marzo 2015

Panini gluten free !



Oggi il post lo dedico a Enza Accardi , titolare del blog "Come Mangio Io " e admin nel gruppo " Gli amanti della cucina siciliana " .. 

Lei è una leader, una trascinatrice di folle, un fiume in piena, inarrestabile, impossibile non essere contagiati dalla sua bravura e fantasia, dalla sua verve e dalla sua euforia ! 

E nacquero così .. I miei panini gluten free, ma la ricetta è la sua, io ho solo  sostituito le farine e lo zucchero, per permettere a mio figlio di poterli gustare in tutta tranquillita' ! 

 Carissima questo è per te! <3 


http://comemangioio.blogspot.it/

Ecco la mia ricetta senza glutine : 

500 farina mix universale senza glutine 
25 gr lievito di birra fresco 
350 ml acqua tiepida 
1 bustina di Stevia 
20 gr sale 
50 ml olio evo  

Lievitazione in forno spento con la luce accesa e coperto prima da pellicola e poi da un pile , per una notte intera 
Cottura in forno caldo , a 170 gradi, per circa 45 minuti, inserendo una ciotola con acqua all interno del forno 
Trovate la conta dei cho in fondo al post, per il procedimento ..seguire il link di Enza, all'ultima foto ! 

Eccoli qui, piccoli, fragranti, appena sfornati ! 

Questi invece sono quelli fatti con la ricetta di Enza, ecco il link : 
http://comemangioio.blogspot.it/2012/11/panini-margherita_22.html
Da queste dosi io ho tirato fuori 13 pagnottine da circa 50 gr a crudo, in cottura si sono " alleggerite " a circa 30 gr cadauno 
I cho per ogni panino sono 20 
Spero vi piacciano, io li sto rifacendo , come ogni settimana.. Ormai Miki non ci rinuncia ! 

A presto ! 






martedì 10 marzo 2015

Pane, latte e fantasia !

Un po come mangiare pane, latte e cacao... Da un ' idea della mia amica Enza , titolare del blog " Come mangio io" ( che vi invito a visitare ), ecco la mia ricetta con il riciclo del pane raffermo, ovviamente gluten free e con poco zucchero, per una sana e genuina colazione, ma anche merenda, adatta a mio figlio e non solo... Quindi spero piaccia anche a voi ! 

Ingredienti : 

260 gr pane raffermo senza glutine 
600 ml latte ps 
50 gr zucchero di canna ( per una versione " normale " 120 gr ) 
70 gr Nesquik in polvere ( per una versione " normale " 120 gr ) 
3 uova 
50 gr margarina 
1 e 1/2 cucchiaio di estratto di vaniglia ( io uso il mio ) 
1/2 bustina di lievito in polvere 

In una ciotola spezzettare il pane 


Lasciarlo ammorbidire nel latte, facendolo assorbire tutto, e ridurlo in poltiglia con l ' aiuto di una forchetta 


In un' altra ciotola montare le uova con lo zucchero e incorporare successivamente con la spatola il cacao in polvere 


Unire poi tutti gli altri ingredienti, e versare in stampini imburrati fino a 3/4 della loro capienza


A questo punto infornare per circa un' ora a 170 gradi, ( controllare con lo stecchino dopo 45' ) ; una volta cotti, lasciare raffreddare in forno spento 
Ed ecco la bontà ! 
E il suo interno ! 
Che dire di più ? Provare per credere ! 

Per questa ricetta, il totale dei CHO e' 270 , che io ho suddiviso per le 14 porzioni che ho ottenuto; il peso di ognuna e' di gr 65 circa , e i cho corrispettivi sono 19,5 . 
Tenere presente che questa ricetta ha un sapore POCO dolce, ma se si vuole un sapore più goloso, aumentare lo zucchero e il cacao come suggerito negli ingredienti ! 
Alla prossima !