Google+ Followers

sabato 28 febbraio 2015

Il mio primo contest.. Ed ho vinto !

https://lastufaeconomica.wordpress.com/2014/04/30/ricette-per-3-contest-no-blog/

Un anno fa ebbi il piacere di conoscere una persona veramente deliziosa, Marika, e pochi giorni dopo mi ritrovai a partecipare ad uno dei suoi contest, pur non avendo ancora un blog.. E sorpresa delle sorprese... Ho vinto uno dei premi !! Ma quanto fui felice io ?? Oggi a distanza di un anno, avendo il blog, mi fa tanto piacere pubblicare questa mia piccola soddisfazione ringraziando Marika, per la sua squisitezza, e invitando tutti voi a fare un giretto nel suo blog, che a me piace tantissimo ! 
Ho partecipato con una mousse ai frutti di bosco, e per ottenere il viola, da buona artista amante dei colori quale sono, ho utilizzato mirtilli ( blu ) e chicchi di melograno ( rossi ), ispirandomi ad un budino-charm che avevo creato in precedenza con la pasta Fimo... Ed ecco ricetta della mousse... E foto del charm ! 


Mousse di panna con mirtilli e melograno 

Ingredienti: 

mirtilli e melograno freschi 
500 ml di panna fresca 
100 gr di zucchero a velo
una bacca di vaniglia 
 8 gr di colla di pesce in fogli 

 Prendere una manciata di mirtilli e schiacciarli leggermente in una ciotola e tenerli da parte , sgranare il melograno e tenerlo da parte , nel frattempo fare ammollare la colla di pesce in acqua fredda , incidere la bacca ed estrarre i semi, che vanno gettati in infusione nella panna , in un tegamino, a fiamma moderata assieme allo zucchero a velo; portare a bollore ed aggiungere la gelatina ormai ammollata e ben strizzata, spegnere il fuoco e far sciogliere la gelatina ; quindi unire alla panna i mirtilli schiacciati , mescolare e versare in uno stampo , lasciar solidificare in frigo un paio di ore ; trascorso questo tempo , con una frusta , amalgamare la panna cotta , e distribuirla sui piattini , decorando con chicchi di melograno . 

domenica 22 febbraio 2015

La ragazza con la chemio nella borsetta

Preghiera per Eleonora

Prima che la giornata volga al termine, voglio dedicare queste righe ad una ragazza speciale, che non ho avuto la fortuna di conoscere, ma che ho ammirato sin da quando mesi fa ne sentii parlare.. Una PREGHIERA per te, dolce Eleonora, da tutti conosciuta come " la ragazza con la chemio nella borsetta ", adesso Angelo tra gli Angeli .. Oggi anche il Cielo ha pianto tutto il giorno.. ed è immenso il Cielo.. un giorno ci conosceremo...Buon Viaggio, dolce Eleonora, che tu sia accompagnata dal Signore in un mondo senza dolore............. 

Merende alle carote, arance e mandorle

Merende alle carote, arance e mandorle 



Questa è la prima torta che ho fatto dopo la scoperta della celiachia del mio piccolo Michele... Dopo aver sperimentato (purtroppo) sulla sua glicemia che le merendine senza glutine , oltre ad avere un costo non indifferente, hanno anche un livello di zuccheri e grassi non tollerati da Miki, ho deciso di mettermi " all' opera", rendendo giustizia al mio soprannome e decidendo di stravolgere tutte le ricette che mi fossero capitate a tiro.. e quindi iniziamo con questa merenda alle carote, arance e mandorle, si, somiglia proprio a quella famosa.. risultato ? Glicemia sotto controllo, zuccheri sotto controllo e conta dei CHO , che tutti i diabetici sanno quanto è fondamentale ed importante...1 a 0 per me !!


Merende alle carote, arance e mandorle 

Ingredienti :

10 gr Stevia ( oppure 60 gr zucchero di canna )
4 uova
200 gr carote grattugiate finemente
50 grammi farina senza glutine per dolci
150 gr farina di mandorle
50 gr di mandorle a lamelle da dividere meta' nell' impasto e metà nella copertura
il succo e la scorza grattugiata di mezza arancia
la scorza grattugiata di mezzo limone
un cucchiaio di estratto di vaniglia homemade
1/2 bustina di lievito
1/2 fialetta di essenza di mandorla ( facoltativa )
pirottini di carta di cm 10 di diametro ( o uno stampo intero )

Accendere il forno ( il mio elettrico ) a 160° e preparare tutti gli ingredienti.
In una ciotola sbattere i tuorli con lo stevia, ( considerate che nn montano per niente ), aggiungere gli albumi montati a neve, piano piano dal basso verso l'alto con una spatola, aggiungere poi le carote, una parte di mandorle a lamelle, le farine, il succo, le scorze e tutti gli ingredienti, e distribuire a cucchiaiate nei pirottini, oppure in un unico stampo oleato e infarinato con farina senza glutine, quindi cospargere con le mandorle rimaste e infornare per circa 45 ' senza aprire lo sportello, se usate i pirottini, controllare appena saranno dorati, ad ogni modo fidatevi della prova stecchino.
Lasciare raffreddare dieci minuti in forno spento, poi sfornate i vostri dolci, spolverate con zucchero a velo e...
Aspetto i vostri commenti ! Buona merenda !

Per questo dolce i CHO sono in totale 85
I CHO ( CARBOIDRATI ) utili alla conta per i diabetici sono importanti; per avere i cho a porzione, pesate il dolce a cottura ultimata e suddividete il numero dei cho per il numero dei pirottini o delle porzioni che vorrete ottenere dal vostro dolce ( es.: se il dolce pesa 1 kg, avrete 8,5 cho per ogni porzione da 100 gr.. )
Spero vi piaccia così come è piaciuta immensamente a Michele !
A presto !



mercoledì 11 febbraio 2015

Il mio primo post : vi presento " Dolce Amara " !

Desidero inaugurare il mio Blog con questa torta, una crostata decisamente particolare, vista la sua composizione e il suo gusto, completamente gluten free... Perdonate lo scorcio di foto...scattata un attimo prima che finisse... 
Un dolce dall' aspetto forse anonimo, quanto sublime nel gusto...
Non ho mai dato un nome ai miei manicaretti, penso che da ora in poi lo farò, ma questo ne merita uno, di tutto rispetto, e mai fu più azzeccato, per tanti motivi, visto il periodo... 
Vi presento "Dolce Amara"... 
Una coltre di ghiaccia reale nasconde uno strato di crema bianca al cedro, che cela un manto di marmellata di arance amare, il tutto adagiato su una fragrante, friabile, morbida frolla alle mandorle profumata alla cannella... 
Assolutamente gluten free e con una bassa percentuale di zucchero, se non fosse per la superficie, che fa da contrasto con i vari strati di questa crostata dal sapore, per l'appunto, " dolceamaro "...
Per il compleanno del mio Amore... Per la nascita del mio Blog...
"Tesoro... Questa torta ci assomiglia..."

Ed ecco la seconda versione, sempre senza glutine, di Dolce Amara, anche qui...
Foto del' ultimo minuto !
Ed ora la ricetta di questa frolla speciale, nata per Michele, ma amata da tutta la famiglia, per non parlare dei miei amici...

Ingredienti :  


150 gr farina di riso o mix farine senza glutine 

150 gr farina di mandorle 

Un uovo intero e un tuorlo 

Un cucchiaio di miele millefiori di ottima qualità 

80 gr zucchero di canna 

100 gr burro a pezzetti 

Scorza grattugiata di mandarino 

Un cucchiaio di estratto di vaniglia ( io ho usato il mio fatto con stecche di vaniglia  del Madagascar  svuotate dei semi e grappa Chardonnay ) p.s. Nella prima versione, al posto della vaniglia, ho usato un po' di cannella in polvere  

  

 Impastate gli ingredienti, formate un panetto, che risulterà molto morbido, avvolgete in pellicola trasparente e ponete in frigo per almeno un paio di ore, deve rassodare, anche se rimarrà morbido. 

Stendere tra due fogli di carta forno. 

Per la farcitura, io sono andata di marmellata di arance amare , e gocce di cioccolato fondente, ma la frolla da sola e' buonissima, friabile e morbida, profumata , aromatizzata... Fantastica ... Provatela anche per fare dei biscotti !  

I cho per la sola frolla sono 250 , non dimenticate di pesare il vostro dolce, aggiungere i cho della farcitura, e dividere il totale dei cho per il peso della vostra porzione... 

Vi abbraccio , 

Baciuzz , 

Ciao , alla prossima !  


martedì 10 febbraio 2015

Finalmente il mio Blog !

FINALMENTE ! 
Ciao ! Mi chiamo Giovanna, vivo a Palermo, compio 44 anni tra pochissimi giorni, sono moglie di un uomo meraviglioso, Mauro, e madre di due splendidi ragazzini, Federico e Michele, e sono da sempre una creativa a 360 gradi !
 Amo tutte le tecniche decorative, e sono sempre alla ricerca dell originalità, del particolare e della perfezione, e adoro le miniature... 
I miei amici mi chiamano affettuosamente Genio, o Genia, per via delle mie pagine Facebook, appunto Il Genio all ' Opera e Il Genio del Confetto, che vi invito a visitare e dove raccolgo, tempo a disposizione permettendo, le mie creazioni, da autodidatta e appassionata creativa quale sono.. 
Da qualche mese è nata la terza paginetta, Il Genio in Cucina, dalla quale, per l'appunto, prende il nome e l'ispirazione il mio tanto sospirato Blog : " Il Genio in Cucina ", ovvero la mia cucina per amore, si, perchè è l' Amore l'ingrediente che metto in tutto ciò che creo e cerco di trasmetterlo attraverso... 
E per amore dei miei figli, e in particolare, per il mio piccolo Michele, molte delle mie ricette verranno trasformate in ricette gluten free e sugar free, e avrò il piacere di condividerle, senza pretesa alcuna, con chi mi vorrà leggere e seguire... 
Spero siate in tanti ad accompagnarmi in questa nuova avventura ! 

Un grazie particolare alla mia amica Danila, che a distanza di 1000 km , mi ha creato la base da cui potermi " lanciare".. Io mi butto.. che dite .. sarà morbido ? Speriamo..  

Buon Blog a tutti !